Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

lunedì, 20 Settembre 2021
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2019 Cimiteri, consegne a domicilio e Tari: proroghe e nuove scadenze
Conferenze stampa

Contrasto diffusione Covid-19: le operazioni di sanificazione e igienizzazione

9 aprile 2020 - ore 10.00 - Campo di Marte, davanti alla farmacia comunale 1

Nuovi marciapiedi in città

5 marzo 2020 - ore 12.00 - Via Giotto

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Cimiteri, consegne a domicilio e Tari: proroghe e nuove scadenze

Proroghe per la chiusura dei cimiteri comunali e per quanto riguarda le consegne a domicilio di negozi e altri esercizi di commercio al dettaglio che vendono prodotti diversi da quelli alimentari o di prima necessità e che quindi non sono attualmente aperti.

I cimiteri restano chiusi, fino al 3 maggio compreso, sulla base della nuova ordinanza sindacale 130 del 14 aprile, in linea con la data di efficacia dei nuovi provvedimenti restrittivi adottati dal Governo. Garantiti i servizi di trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione e cremazione delle salme ma l’estremo saluto sarà comunque consentito a un massimo di 10 persone e nel rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro. La chiusura coinvolge il cimitero monumentale di Arezzo e tutti gli altri 53 cimiteri extraurbani sparsi nel territorio comunale.

L’ordinanza 129 di martedì scorso, poi, conferma fino al 3 maggio compreso che il servizio di consegna di prodotti a domicilio è consentito anche per i veicoli di categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7, M1 (veicoli a due e tre ruote, quadricicli e veicoli destinati al trasporto di persone aventi al massimo otto posti a sedere oltre al conducente), fermo restando il rispetto della normativa di settore per il confezionamento della merce. Al momento della consegna della merce, dovranno essere evitati i contatti personali e la distanza tra le persone non dovrà essere inferiore a un metro.

Per quanto riguarda la prima rata della Tari, salvo ulteriori determinazioni che potrebbero essere adottate dall’amministrazione, la scadenza è stata posticipata al primo giugno.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo