Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

lunedì, 20 Settembre 2021
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2019 Giovi: una nuova viabilità attesa da oltre dieci anni
Conferenze stampa

Contrasto diffusione Covid-19: le operazioni di sanificazione e igienizzazione

9 aprile 2020 - ore 10.00 - Campo di Marte, davanti alla farmacia comunale 1

Nuovi marciapiedi in città

5 marzo 2020 - ore 12.00 - Via Giotto

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Giovi: una nuova viabilità attesa da oltre dieci anni

“Anche a Giovi termina l’attesa. È l’ennesima frazione che vede una risposta concreta alle sue esigenze”. Sono soddisfatti il sindaco Alessandro Ghinelli e il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini dinanzi allo sblocco definitivo di una situazione rimasta in stallo per più di un decennio.

L’amministrazione comunale sta infatti per provvedere al completamento della segnaletica orizzontale, l’ultima rifinitura che accompagna l’apertura di una strada a Giovi, all’interno della lottizzazione cosiddetta Fontarnaia.

L’interdizione alle auto era dovuta alla presenza di un fabbricato fatiscente che insisteva sulla carreggiata e che di conseguenza poteva costituire un pericolo.

“Adesso - ha dichiarato il sindaco - l’immobile è stato messo in sicurezza dai proprietari. È dunque venuta meno la principale causa ostativa alla circolazione veicolare. La nuova strada risponde a un’esigenza: quella di una nuova direttrice che riesca a distribuire meglio il traffico della frazione e ad alleggerire le vie attuali, costrette finora a sopportarne l’intero carico”.

“Oltre alla vicenda dell’immobile - ha concluso il vicesindaco - negli ultimi tre anni l’amministrazione comunale ha seguito e sbloccato i vari iter burocratici che impedivano l’apertura. Per questo ringrazio tutti gli uffici”.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo