Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

lunedì, 27 Settembre 2021
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2019 Italiani residenti o domiciliati all’estero
Conferenze stampa

Contrasto diffusione Covid-19: le operazioni di sanificazione e igienizzazione

9 aprile 2020 - ore 10.00 - Campo di Marte, davanti alla farmacia comunale 1

Nuovi marciapiedi in città

5 marzo 2020 - ore 12.00 - Via Giotto

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Italiani residenti o domiciliati all’estero

Le varie opzioni per votare alle Elezioni Europee

I cittadini italiani residenti in un Paese membro dell’Unione Europea e iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero del Comune di Arezzo possono scegliere di votare per i rappresentanti del Paese dove risiedono oppure per i rappresentanti italiani attraverso le seguenti modalità: nel primo caso occorre presentare al Comune estero apposita domanda di opzione di voto per i candidati locali. Propedeutica a questa scelta è l’iscrizione presso le liste elettorali del Paese estero di residenza. La conseguenza sarà la cancellazione dalle liste elettorali del Comune di Arezzo.
Se invece i cittadini non eserciteranno tale opzione di voto, avranno una doppia possibilità, sempre con riferimento questa volta ai rappresentanti italiani al Parlamento Europeo: se restano all’estero potranno votarli presso le sezioni elettorali appositamente istituite nelle circoscrizioni consolari, se rimpatriano potranno votarli presentando apposita domanda all’Ufficio elettorale del Comune entro il giorno precedente alla votazione, esibendo il certificato elettorale ricevuto al proprio domicilio estero.
I cittadini italiani residenti in una nazione che non fa parte dell’Unione Europea
possono votare, nel Comune di Arezzo, per i rappresentanti italiani a Strasburgo. A tal fine, entro il ventesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali, riceveranno dal ministero dell’Interno apposita cartolina avviso.
Scade invece in data odierna la possibilità per i cittadini italiani che si trovano temporaneamente in altro Paese UE per motivi di lavoro o di studio di presentare all’Ufficio consolare di riferimento apposita domanda indirizzata al sindaco di Arezzo in cui chiedono di votare all’estero per i rappresentanti italiani del Parlamento Europeo.

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo