Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Laretina

Portale del Comune di Arezzo

martedì, 28 Settembre 2021
Portale Ufficio Stampa Archivio comunicati 2019 Operazione congiunta di Polizia Municipale e Polizia di Stato ai giardini “Porcinai”
Conferenze stampa

Contrasto diffusione Covid-19: le operazioni di sanificazione e igienizzazione

9 aprile 2020 - ore 10.00 - Campo di Marte, davanti alla farmacia comunale 1

Nuovi marciapiedi in città

5 marzo 2020 - ore 12.00 - Via Giotto

Altro…
Attività amministratori

Attività di Giunta

Attività di Consiglio

Archivio attività

Archivio Comunicati

Archivio storico dei comunicati

Archivio comunicati dell'ultimo mese

Archivio comunicati dell'ultimo anno

Esprimi il tuo parere

Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative:

Si

No, e ti dico il perchè

 

Operazione congiunta di Polizia Municipale e Polizia di Stato ai giardini “Porcinai”

Fermati tre pregiudicati senza documenti d'identità né permesso di soggiorno

Ieri pomeriggio, durante l’attività  di controllo, compresa quella riguardante il rispetto delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, Polizia di Stato e Polizia Municipale hanno effettuato un sopralluogo congiunto in centro città, durante il quale sono stati controllati numerosi soggetti.

Nella zona dei giardini del “Porcinai” sono stati fermati tre uomini, i quali a specifica richiesta, non sono stati in grado di mostrare i documenti di identificazione personale.

Si è pertanto reso necessario l'accompagnamento presso il gabinetto di polizia scientifica della Questura di Arezzo per procedere alla identificazione mediante rilievi foto dattiloscopici.

E' così emerso che si trattava di tre uomini, tutti di nazionalità marocchina, di età compresa tra i 29 e i 34 anni, con numerosi precedenti penali.

A loro carico, considerato che erano privi del regolare permesso di soggiorno e pertanto irregolari nel territorio dello Stato, è stato redatto verbale di identificazione, elezione di domicilio e nomina del difensore per procedere successivamente al loro deferimento all’autorità giudiziaria.​

Azioni sul documento

Realizzato con Plone®

2011 © Comune di Arezzo